turismo
scolastico
STORIA E NATURA
Informazioni generali
Storia e natura Questo itinerario è adatto per ogni scuola poiché nel raggio di pochi chilometri si possono incontrare luoghi legati a diversi periodi storici.

È un territorio ancora poco conosciuto ma che si presta particolarmente allevisite scolastiche in quanto ricco di storia e di monumenti ma anche vicino ai centri più grandi dove i giovani possono trovare il modo per divertirsi.

I LUOGHI DA VISITARE

Urbisaglia
( Macerata)

Raccoglie nel suo Parco Archeologico resti importanti della città romana di Urbs Salvia, che fu colonia e che durante il I secolo dopo Cristo si sviluppò su tutto il territorio oggi occupato dall’attuale Urbisaglia.

È ancora visibile la struttura della cittadina e numerosi sono i monumenti ancora oggi visitabili.
Gli studenti
, attraverso un percorso appositamente studiato, partendo dal Museo Archeologico Statale, possono verificare di persona l’importanza della città attraverso la visita alle mura romane, al serbatoio dell’acquedotto, al teatro, all’anfiteatro e al criptoportico.

Per quanto riguarda il periodo medievale, Urbisaglia offre la sua Rocca, opera militare costruita a controllo della città e delle zone circostanti tra la fine del 1400 e gli inizi del 1500, che mostra ancora la struttura originaria con il mastio e i camminamenti.
Google Map

Tolentino
(Macerata)

Particolarmente importante è il complesso della Basilica di San Nicola, perché ospita, tra l’altro, il Cappellone, che con i suoi affreschi di scuola riminese è un esempio unico nelle Marche di pittura trecentesca.

Inoltre Il Palazzo Parisani Bezzi ci riporta al periodo storico che vide Napoleone Bonaparte protagonista della storia europea, in quanto ospitò lo stesso Napoleone nel 1797 in occasione del Trattato di Tolentino.

Giacchino Murat fu invece protagonista della battaglia di Tolentino combattuta nei dintorni del Castello della Rancia, struttura militare della metà del 1300, costruita su una grancia (fattoria fortificata) dei monaci cistercensi dell’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra.

Tolentino ospita, inoltre, il Museo della Caricatura dove si possono ammirare tantissime opere di artisti famosi, provenienti da ogni parte del mondo.

Google Map

Abbazia di Chiaravalle
(Macerata)

L’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra risale al 1142, fu fondata da monaci che venivano dall’Abbazia di Chiaravalle di Milano.
Questo complesso cistercense è molto importante per lo studio della storia medievale relativa al monachesimo in quanto esempio di monastero cistercense ben conservato e ancora attivo grazie alla presenza di alcuni monaci.
Anche la struttura architettonica è notevole e rappresenta in maniera chiara lo stile cistercense.
Sono visitabili la chiesa abbaziale e il chiostro con il refettorio, la sala delle oliere, la sala del capitolo, le grotte e il giardino del Palazzo Giustiniani Bandini, la famiglia che divenne proprietaria del complesso alla fine del 1700.
L’Abbazia risulta essere una vera scoperta grazie anche al fatto che tutto attorno si sviluppa la Riserva Naturale Abbadia di Fiastra che, nata nel 1984, ha lo scopo di proteggere il territorio circostante l’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra. Quest’area conserva quasi intatta una campagna che mostra ancora l’impronta del lavoro dei monaci, con molti campi coltivati e disseminata dalle caratteristiche case coloniche del maceratese, alcune delle quali ancora abitate da famiglie di contadini che lavorano rispettando le tradizioni di una volta.
Inoltre la Selva di circa 100 ettari, residuo di un bosco antico molto più grande, è ricca di vegetazione tipica e ospita, tra l’altro, il capriolo, simbolo della Riserva Naturale.
Sono possibili itinerari di vario genere ma tutti accessibili: bambini e ragazzi più grandi possono avventurarsi alla scoperta di vari ambienti: la selva, il laghetto le Vene, il fiume Fiastra e i campi coltivati.
Oltre alla visite guidate i gruppi scolastici possono essere ospitati nei locali del Centro Visite della Riserva per partecipare a dei laboratori didattici che danno la possibilità di approfondire argomenti naturalistici in maniera divertente.

Google Map