turismo
scolastico
IL MEDIOEVO VISTO ATTRAVERSO LE ABBAZIE
Informazioni generali
Il medioevo visto attraverso le abbazie Nella Provincia di Macerata il monachesimo ha incontrato un terreno molto fertile: sono infatti numerose le abbazie disseminate sul territorio legate in qualche modo all’insegnamento di San Benedetto da Norcia. Sono tutte strutture interessanti che hanno avuto una grande influenza sul territorio e la cui visita può aiutare gli studenti a comprendere l’importanza di questo aspetto fondamentale della storia religiosa del medioevo. Queste abbazie, costruite in luoghi abbastanza isolati come richiedevano gli ordini monastici, sono inoltre esempi diversi, ma di grande valore, della ricchezza dell’architettura romanica. Nella maggior parte dei casi sono state costruite anche utilizzando materiale di epoca romana proveniente dagli insediamenti romani del territorio.

LE ABBAZIE

Abbazia di San Firmano
(Montelupone - Macerata)

Fondata nel 986 è poi ricostruita nel 1256, ha la sua chiesa strutturata su tre livelli con il presbiterio molto rialzato e una cripta sottostante.
Tutta la struttura è nel complesso molto semplice, ma di grande effetto.

La facciata è arricchita da un bel portale sormontato da una lunetta raffigurante la crocifissione, scolpita sulla parte retrostante di una statua romana.
Dell’antico monastero non esiste più nulla.


Google Map

Abbazia di Rambona
(Pollenza - Macerata)

Fondata nell’890 da una regina longobarda forse sui resti di un tempio romano, fu poi ricostruita nei secoli XI-XII, si presenta oggi molto trasformata in seguito a vari passaggi di proprietà.

Resta la cripta, molto suggestiva, che è divisa in cinque piccole navate da colonne di epoca romana sormontate da capitelli romanici di particolare bellezza.
Anche la parte absidale esterna, con le sue tre absidi, è veramente bella.

Google Map

Abbazia di Chiaravalle di Fiastra
(Tolentino - Macerata)

Fondata nel 1142 e parzialmente realizzata con materiale proveniente dalla vicina città romana di Urbs Salvia, presenta ancora il monastero, in parte utilizzato da una comunità di monaci.

La visita della chiesa e di tutto il chiostro con gli antichi locali dei monaci risulta particolarmente istruttiva in quanto qui si può capire veramente come era organizzata la vita di una comunità monastica

Google Map

Abbazia di San Claudio
(Corridonia - Macerata)

In realtà non risulta essere un’abbazia nonostante il nome, ma può essere compresa in questo itinerario in quanto esempio molto interessante di architettura romanica.

Costruita nei pressi della romana Pausola, fu poi parzialmente trasformata nei secoli XIXII.
A croce greca, ha due piani sovrapposti uguali e tre piccole absidi posteriori.
La facciata presenta due torri angolari circolari di stile ravennate.

Google Map

Abbazia di S. Maria a Piè di Chienti
(Montecosaro - Macerata)

Richiama l’architettura cluniacense per la sua struttura veramente originale.
Era una prepositura molto importante e con tanti possedimenti, vicina al fiume Chienti.
La chiesa attuale risale al 1125, ed è a pianta basilicale e a tre navate.

Presenta i matronei, unico esempio nelle Marche, e due presbiteri sovrapposti.
La parte absidale è molto suggetsiva, con più piani sovrapposti e con tre piccole absidi nella parte bassa.

Google Map